Skip to content

Tutta la classe in quarantena con tre positivi. Ecco le nuove disposizioni

Norme nuove, problema vecchio. il Covid non ha ancora abbandonato le scuole italiane, che ogni giorno continuano a combattere contro un nemico invisibile e cercano quotidianamente nuove strategia per arginare il diffondersi del Coronavirus tra i banchi. L’ISS (Istituto Superiore di Sanità) ha redatto una bozza aggiornata al 7 ottobre per le nuove disposizioni contro il contagio.

Nidi e materne non saranno equiparate a scuole primarie e secondarie. Inoltre bisognerà valutare quanti studenti sono risultati positivi ai test. Il tutto per evitare, o comunque ridurre, la didattica a distanza che ha già invaso le vite degli alunni da un anno e mezzo.

Nelle scuole primarie e secondarie è previsto che in presenza di un caso positivo tra gli studenti, i compagni saranno sotto “sorveglianza con testing” e solo in caso di risultato negativo dei loro test potranno tornare in classe. Se tra i contatti invece dovesse risultare un secondo alunno positivo, coloro che sono vaccinati o negativizzati negli ultimi sei mesi potranno rientrare in classe e saranno in sorveglianza con testing, ma per quanti non sono stati vaccinati scatterà la quarantena. In presenza di due casi positivi tra i contatti del primo contagiato, quindi se tre studenti risulteranno positivi solo a quel punto scatterà la quarantena per tutta la classe.

Storia diversa, invece, per nidi e materne. Infatti, in presenza di un caso positivo all’interno dei servizi educativi per l’infanzia scatterà per tutti una quarantena di 10 giorni. Mentre per gli educatori ed operatori la quarantena potrà variare da 7 a 10 giorni sulla base delle indicazioni del ministero della Salute
Articoli recenti

Privacy Policy Designed using Unos. Powered by WordPress.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE