Skip to content

Reclutamento docenti e rinnovo del contratto: domani i sindacati torneranno a protestare

Confronto a Roma, fino alle 20:00, con i rappresentanti politici per discutere dei problemi legati anche al precariato.

Le sigle sindacali scenderanno in piazza domani, 22 giugno, a poche ore dal termine della prima prova degli Esami di Stato, per protestare nuovamente sulle principali problematiche che affliggono il mondo scuola.

L’appuntamento è fissato alle ore 17:30 in piazza Vidoni, a Roma, e lì rimarranno fino alle 20:00 i rappresentanti delle sigle FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal e GILDA Unam per discutere con i rappresentati politici dei problemi legati al rinnovo del contratto e al precariato scolastico.

“Oltre a rimarcare le loro forti critiche al decreto legge in discussione alle Camere – si legga in una nota congiunta – per il quale hanno sollecitato corposi interventi emendativi, i sindacati chiedono al Governo e al Parlamento un cambio di passo sostanziale per riconoscere centralità al sistema scolastico e formativo attraverso investimenti che ne rafforzino la presenza su tutto il territorio nazionale, a partire dalle aree dove maggiore è il disagio socio economico”.

“La trattativa per il contratto – conclude la nota – deve quanto prima entrare nel vivo delle questioni da affrontare, tra le quali il potere di acquisto degli stipendi, la mobilità e le progressioni economiche del personale, su cui è necessario riaffermare la piena competenza del negoziato e respingere incursioni legislative non più tollerabili. Soltanto in questo modo il Governo potrà onorare l’impegno, più volte dichiarato, di valorizzare il confronto con le parti sociali”.

Articoli recenti

Privacy Policy Designed using Unos. Powered by WordPress.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE