Piano semplificazione MIM, D’Aprile (UIL): “La scuola non è burocrazia”

Concorso assunzione personale ex LSU

Il progetto rivolto all’istruzione prevede un aumento e un miglioramento dei servizi scolastici per studenti e famiglie e ancora la drastica riduzione degli adempimenti burocratici a carico degli istituti scolastici.

Benvenga l’abrogazione della burocrazia nelle scuole. E’ questo, in sostanza, il commento della UIL Scuola in merito allo snellimento burocratico che il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, vuole portare all’interno degli istituti con i 20 punti del Piano di Semplificazione proposto.

“Il Ministro è intervenuto su una questione su cui da anni ci battiamo senza sosta – commenta il segretario generale della Uil Scuola Rua, Giuseppe D’Aprile, in merito al Piano Valditara – se non si tratta di annunci ma di fatti concreti, sarà un passo in avanti per la scuola”.

Lavoro, non burocrazia, professionalità non adempimenti, valorizzazione economica del lavoro, questa deve essere la direzione – sottolinea D’Aprile -. In questi anni i docenti sono rimasti intrappolati nella stesura di inutili produzioni cartacee, i dirigenti sono diventati dei burocrati e il personale Ata è quotidianamente oberato da compiti che spesso non hanno riscontro nel contratto di lavoro. Tutto ciò va cambiato”.

“Uno degli obiettivi strategici del Piano riguarda la riorganizzazione dei processi funzionali all’avvio dell’anno scolastico, per garantire la presenza dei docenti a partire dal prossimo primo settembre: è una delle nostre principali rivendicazioni, speriamo che potrà essere davvero così. Un passo da compiere – aggiunge D’Aprile – è quello della stabilità del lavoro. Utilizzare tutti gli idonei delle graduatorie dei concorsi, abilitare e specializzare i docenti, concludere il piano di immissioni in ruolo è possibile. Lo abbiamo verificato in termini di praticabilità e costi. Lo dobbiamo ai nostri studenti e all’impegno professionale del personale”.

Il progetto rivolto all’istruzione prevede un aumento e un miglioramento dei servizi scolastici per studenti e famiglie e ancora la drastica riduzione degli adempimenti burocratici a carico degli istituti scolastici.

Grazie alla semplificazione proposta dal ministro, da fine 2023 sarà attiva un’unica piattaforma online, che consentirà a famiglie e studenti l’accesso agli strumenti e alle informazioni utili per la scelta della scuola (per esempio dove sono localizzati gli istituti, quali sono gli indirizzi disponibili, i programmi e i piani formativi), in modo da procedere direttamente all’iscrizione e successivamente ai pagamenti richiesti nel corso degli studi. 

Inoltre  Si prevedono diversi interventi, come la velocizzazione degli adempimenti per i pensionamenti, l’individuazione di soluzioni procedurali, organizzative e tecnologiche per poter effettuare le nuove nomine in tempi utili all’avvio dell’anno scolastico e una più veloce gestione delle supplenze brevi.

Articoli recenti

I NOSTRI CORSI

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE