Skip to content

Maturità 2022: tempo fino al 12 aprile per presentare la domanda da presidente di commissione

Ultimi giorni per inoltrare la richiesta: ecco chi può farlo.

Mancano appena 6 giorni alla chiusura della finestra per inviare la propria candidatura per ricoprire il ruolo di presidente della commissione degli esami di Maturità 2022. Una prova che ha già fatto discutere tantissimo, con gli studenti scesi in piazza a più riprese per protestare contro l’introduzione della seconda prova scritta, ovvero quella che interessa le discipline d’indirizzo dei singoli istituti. Insomma, non saranno esami facili quelli che verranno dopo due anni di pandemia nei quali anche la Maturità ha dovuto ridisegnarsi per far fronte alle necessità degli studenti.

Le commissioni dell’esame 2022 saranno costituite da due sottocommissioni, composte ciascuna da sei commissari appartenenti all’istituzione scolastica sede di esame, con presidente esterno unico per le due sottocommissioni.

Per ricoprire la carica di presidente di commissione esistono fondamentalmente due gruppi: uno nel quale vi sono i dirigenti, tenuti a presentarla, e un altro composto dai professori che ne hanno la facoltà ma non l’obbligatorietà. 

Sono tenuti alla presentazione dell’istanza di iscrizione nell’elenco dei presidenti e dell’istanza di nomina in qualità di presidente i dirigenti scolastici in servizio preposti a istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali e a istituti di istruzione statali nei quali funzionano corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado, nonché i dirigenti preposti ai convitti nazionali e agli educandati femminili.

Le istanze di inclusione nell’elenco regionale dei presidenti di commissione sono trasmesse dagli aspiranti tramite l’allegato modello ES-E, attraverso l’apposita funzione disponibile sul portale POLIS. Le istanze di nomina in qualità di presidente delle commissioni di esame di Stato sono presentate attraverso il modello ES-1. La presentazione dell’istanza di inclusione nell’elenco dei presidenti (modello ES-E), se non integrata dall’istanza di nomina in qualità di presidente attraverso la presentazione del modello ES-1 debitamente trasmesso al sistema, non permette la partecipazione al procedimento di nomina. Non è consentita la presentazione dei modelli ES-1 ai docenti designati dal consiglio di classe in qualità di commissari; in ogni caso, le eventuali istanze presentate da tali docenti non vengono validate dalle istituzioni scolastiche nel corso delle operazioni di loro competenza.

Articoli recenti

Privacy Policy Designed using Unos. Powered by WordPress.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE