Skip to content

Immissioni in ruolo ATA, troppe carenze. Serve il doppio delle assunzioni autorizzate

In programma 10.000 contratti, ma il fabbisogno sarebbe di 20.000. Protesta la Cgil.

Insoddisfatta la sigla sindacale Flc Cgil dopo l’autorizzazione delle 10.000  assunzioni del personale ATA per l’anno scolastico 2022/23. La sigla sindacale, commenta: “Ci troviamo di fronte a uno scarto di più del doppio dei posti. Le autorizzazioni restano assolutamente insufficienti, poiché si limitano al solo turn over. É necessario, quindi, approntare un piano straordinario di assunzioni per coprire tutti i posti liberi, superando l’attuale normativa sulle facoltà assunzionali che penalizza il personale ATA, che va trattato come il personale docente”.

Anche nell’anno scolastico 2022-2023 si prospettano molti posti a supplenza, peraltro secondo una regolamentazione estremamente rigida che mette in difficoltà le scuole. Ricordiamo infatti nessun collaboratore scolastico può essere sostituito nella sua prima settimana di assenza, anche se la scuola dovesse essere a corto di personale. E con gli assistenti tecnici e amministrativi le cose vanno anche peggio, dato che non possono essere sostituiti prima dei trenta giorni di assenza. Disposizioni che risalgono alla legge di stabilità 2015 (L.190/14, articolo 1, comma 332, divieto di sostituzione, ulteriormente specificato dalle note DPIT prot. n. 2116 del 30 settembre 2015 e DGPER prot. n. 10073 del 14/04/2016) e che vengono di anno in anno rinnovate dal regolamento sulle supplenze, con il rischio di mandare in tilt una scuola.

Articoli recenti

Privacy Policy Designed using Unos Premium. Powered by WordPress.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE