GAE, illustrata la bozza di decreto per gli elenchi aggiuntivi

Tre operazioni possibili sul tavolo. Domande in modalità telematica.

Nell’incontro del 17 febbraio 2023 il Ministero dell’Istruzione e Merito ha illustrato alle sigle sindacali la bozza di decreto che regola le procedure di scioglimento delle riserve, di inserimento dei titoli di specializzazione sul sostegno e di didattica differenziata degli aspiranti già presenti nelle graduatorie ad esaurimento. Le operazioni possibili sono tre: scioglimento della riserva; inserimento titoli di riserva dei posti e inclusione annuale negli elenchi di sostegno e dei metodi didattici differenziati.

Per quanto concerne lo scioglimento della riserva, il termine entro il quale i docenti già iscritti con riserva nelle graduatorie ad esaurimento, in attesa del conseguimento del titolo, devono conseguire l’abilitazione ai fini dello scioglimento della riserva per l’anno scolastico 2023/24 è fissato al 30 giugno 2023. I docenti interessati dovrebbero presentare l’istanza dal 15 giugno fino al 3 luglio 2023.

Nel secondo caso, invece, il termine entro il quale i docenti iscritti nelle graduatorie ad esaurimento devono possedere i requisiti per beneficiare della riserva dei posti di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68 e all’articolo 6, comma 3-bis, del decreto-legge l0 gennaio 2006, n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 9 marzo 2006, n. 80, è fissato al 3 luglio 2023. I docenti interessati dovrebbero presentare l’istanza a decorrere dal 15 giugno fino al 3 luglio 2023. Ai fini dell’assunzione sui posti riservati, i candidati interessati devono dichiarare di essere iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio di cui all’articolo 8 della legge 12 marzo 1999, n. 68, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

L’inclusione annuale negli elenchi di sostegno e dei metodi didattici differenziati prevede il termine entro il quale i docenti già iscritti nelle graduatorie ad esaurimento devono conseguire il titolo di specializzazione sul sostegno è fissato al 30 giugno 2023. A tal fine, i docenti interessati dovrebbero poter presentare l’istanza a decorrere dal 15 giugno fino al 3 luglio 2023.

Entro lo stesso termine del 3 luglio 2023 dovrebbero poter essere dichiarati i titoli di specializzazione all’insegnamento relativi ai metodi didattici differenziati conseguiti entro il 30 giugno 2023.

Le domande dovranno essere rivolte alla sede territoriale dell’Ufficio scolastico regionale che ha gestito la domanda della GAE per il biennio 2022/23 e 2023/24 esclusivamente in modalità telematica. Ci sarà un apposito avviso pubblicato sul sito internet del Ministero.

Articoli recenti
  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE