Skip to content

Concorso Ordinario, rideterminazione punteggi e rischio esclusioni di alcuni promossi. Anief: “Inaccettabile”

Il sindacato è pronto al ricorso per l’annullamento delle prove.

E’ una situazione paradossale, quasi kafkiana, quella che sta accadendo per le prove del Concorso Ordinario di selezione docenti. Il Ministero, dopo aver riconosciuto errori presenti in domande e risposte somministrate ad alcune classi di concorso, durante la prova scritta, ha dato il via alla rideterminazione dei punteggi. Nessun punto assegnato d’ufficio, dunque. Bensì il ricalcolo della prova, che porterebbe alcuni promossi, allo scritto (per pochi punti) prima e all’orale poi, ad essere bocciati, mentre verrebbero ammessi coloro che sono caduti nel trabocchetto delle domande sbagliate e che per una manciata di punti non sono stati ammessi all’orale.

“È una situazione inaccettabile – commenta Marcello Pacifico, presidente ANIEF – in cui la toppa si sta rivelando molto peggio del buco. Il concorso ordinario della secondaria sta ormai perdendo ogni credibilità. Il ministero intervenga immediatamente e non tocchi le posizioni di chi era stato ammesso agli orali. In caso contrario si aprirà un contenzioso che rischia di portare all’annullamento dell’intera procedura”.

ANIEF è, infatti, pronta a intervenire contro l’esclusione dei candidati inizialmente ammessi alla prova orale. Tutti gli interessati sono invitati a scrivere una mail all’indirizzo segnalazione.concorso@anief.net per illustrare la propria situazione (variazione punteggi, esclusione prima o dopo lo svolgimento dell’orale). Il sindacato valuterà caso per caso le modalità di intervento e tutela.

 

 
 
Articoli recenti

Privacy Policy Designed using Unos. Powered by WordPress.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE