Skip to content

Assunzioni da GPS, inviata all’Europa proposta per stabilizzare i precari

Anno di prova e assunzione per chi ha le tre annualità alle spalle. Provvedimento valido solo per il 2023. La decisione tocca a Bruxelles.

Arriva lo sprint in merito al reclutamento del corpo docenti nelle scuole italiane. Secondo quanto riportato da Italia Oggi, il Ministero dell’Istruzione e del Merito avrebbe inoltrato all’Unione Europea una nuova proposta relativa al reclutamento. Un passaggio necessario, che dovrà passare al vaglio di Bruxelles per capire se la nuova ipotesi rispecchia gli obiettivi fissati dall’Unione.

La proposta di reclutamento interessa solamente l’anno 2023, e riguarda quei docenti precari con  alle spalle almeno tre anni di insegnamento. A ciò si aggiunge il fatto di essere in possesso dei 24 CFU. Il Ministero avrebbe quindi chiesto di rimandare al 2025 l’entrata in vigore del nuovo sistema di reclutamento.

Qualora la Commissione Europea dovesse dare l’ok, le modifiche entrerebbero in un decreto legge PNRR che dovrebbe essere approvato entro il 10 febbraio.

Articoli recenti

Privacy Policy Designed using Unos Premium. Powered by WordPress.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE