Follia ad Abbiategrasso: studente accoltella professoressa in classe

Una professoressa di 51 anni è stata aggredita da uno studente sedicenne mentre era in classe, nell’istituto d’istruzione secondaria “Emilio Alessandrini”, in via Volta, ad Abbiategrasso, nel Milanese. La donna sarebbe stata accoltellata ieri, 29 maggio, durante l’ora di lezione, mentre era intenta a passare tra i banchi dell’aula.

La professoressa è riuscita a divincolarsi ed è stata soccorsa. Il ragazzo avrebbe successivamente estratto una pistola, poi risultata giocattolo, e avrebbe minacciato i compagni facendoli uscire dall’aula. Il giovane si è quindi seduto in fondo all’aula appoggiando su un banco coltello e pistola, che sono stati poi sequestrati, e non ha opposto resistenza ai carabinieri che sono intervenuti sul posto.

La donna è stata soccorsa e sottoposta alle cure del caso durante il ricovero in ospedale a Legnano, in codice giallo, dove è stata evidenziata una ferita da taglio sul braccio.

“Non abbiamo mai avuto avvisaglie della possibilità di un comportamento simile – spiega il dirigente scolastico Michele Raffaeli -, non potevamo certo immaginare questo, però domani era previsto un colloquio con lo studente e con i genitori per dei problemi didattici, sui quali non entriamo nei particolari”.
“Ho voluto esprimere la solidarietà e la vicinanza mia e dell’intero governo alla professoressa aggredita, una professoressa che ha fatto in modo esemplare il suo dovere nei confronti di un ragazzo che aveva già dimostrato qualche problematicità in passato. Voglio che si colga l’occasione per riflettere sull’introduzione dello psicologo a scuola:  è un momento particolarmente difficile, il disagio dei ragazzi, anche a seguito del Covid, è molto aumentato”. Sono queste le parole del ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, che si è recato personalmente nel nosocomio per sincerarsi delle condizioni dell’insegnante.