Skip to content

Rimpianto della Dad: tre studenti su quattro vogliono il ritorno della didattica a distanza

Tra i numeri emerge anche una grande fetta di alunni che avrebbero mantenuto la didattica digitale anche per gli asintomatici costretti a restare a casa.

Tanto amata e tanto odiata. Forse più la prima che la seconda. La didattica a distanza, infatti, al momento manca agli studenti italiani, che dopo iniziali critiche nel momento dell’emergenza da Covid-19, ora tornerebbero ben volentieri alla didattica digitale. Infatti, secondo uno studio di Skuola.net, ben e alunni italiani su 4 sono favorevoli a tornare alla studio, o meglio alle lezioni, da dietro lo schermo del proprio pc. 

Diversi i motivo che si potrebbero annidare tra questi numeri. Anzitutto il trambusto della sveglia, la corsa a scuola in mezzo al traffico. Ma anche esigenze logistiche, con gli studenti pendolari costretti a rinunciare ad ore di sonno per il viaggio, in autobus o in treno che sia, per raggiungere i rispettivi istituti.

Gli studenti italiani si sono espressi anche sull’addio alle mascherine e altre restrizioni. l’84% dice che non vedeva l’ora che si arrivasse all’abolizione delle restrizioni, il 13% ammette di aver ancora un po’ di paura ma di approvare ugualmente tali scelte, appena il 3% avrebbe mantenuto l’attenzione alta un altro po’.

Solo su una cosa gli studenti dissentono: l’addio definitivo alla Dad, anche per i positivi “asintomatici” (costretti a restare a casa). Circa la metà (45%) avrebbe infatti lasciato, in assenza di sintomi importanti, la possibilità di svolgere lezione “a distanza” e ben 1 su 3 avrebbe persino esteso tale opportunità a tutti gli studenti impossibilitati dall’andare a scuola. 

Articoli recenti

Privacy Policy Designed using Unos Premium. Powered by WordPress.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE