Skip to content

“Percorso chiaro per chi vorrà insegnare”, Bianchi risponde ai critici del nuovo reclutamento docenti

“Pronti 800 milioni del Pnrr da investire sulla formazione di 650mila docenti”.

Patrizio Bianchi non le manda certo a dire, e risponde per le rime, tra le colonne de Il Corriere della Sera, ai critici e agli scettici che non vedono di buon occhio la nuova forma di reclutamento docenti del Decreto Legge n. 36, in discussione al Senato proprio in questi giorni.

“È stata approvata nelle Commissioni al Senato una riforma importante che pone la formazione iniziale per tutti e per chi vuole svolgere le funzioni importanti di guida all’interno della scuola – ha commentato il Ministro dell’Istruzione – Adesso la riforma compirà il suo percorso ma questo è un passaggio molto importante”.

“Chi vorrà diventare professore farà le magistrali e poi dovrà ottenere 60 crediti ovvero una sorta di master che verranno fatti dalle università – prosegue Bianchi – Verrà inoltre spiegato come si insegna, mentre una parte dei crediti sarà sulla pedagogia del vivere insieme e ci sarà un tirocinio guidato. Un percorso chiaro, insomma. Si faranno concorsi annuali. Sarà una formazione per tutti, dedicata anche all’acquisizione del digitale. Abbiamo 800 milioni dal Pnrr per formare 650 mila docenti anche all’uso responsabile del digitale. E sono previsti premi consistenti fino al 20% in più dello stipendio”.

Articoli recenti

Privacy Policy Designed using Unos. Powered by WordPress.

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

MODULO INVIATO CORRETTAMENTE

TI CONTATTEREMO A BREVE